fbpx

Risorse umane in sanità: la situazione in Valle d'Aosta

Fonte: Nebo Ricerche PA

Un quadro complessivamente positivo, per la Valle d'Aosta, soprattutto in relazione alla situazione nazionale, quello che emerge dal Rapporto Sanità 2019, realizzato da Nebo Ricerche PA.

Fonte: Nebo Ricerche PA

Il rapporto rappresenta un'indispensabile fonte di dati riguardo alla consistenza dei dipendenti pubblici per qualifica e tipo di rapporto e con vari livelli di disaggregazione quali, ad esempio, il genere o l’età anagrafica.
Il Rapporto Sanità 2019 presenta una analisi territoriale degli ultimi dati del Conto Annuale, riferiti al 2017, confrontati con gli analoghi dati del 2010, scelto come anno di riferimento per osservare, nel tempo, l’andamento di alcune delle principali variabili.
Affrontare il dibattito sulla regionalizzazione richiede precise informazioni quantitative: per questo, dopo il precedente Rapporto SSN40 che ha evidenziato il radicale cambiamento nel corso dei primi 40 anni del nostro Sistema sanitario il Centro Studi Nebo pone ora l’attenzione sulla dotazione di risorse umane della Sanità Pubblica: medici, infermieri e
altri operatori sanitari, profili tecnici e professionali, dipendenti del ruolo amministrativo e di direzione.

Per quanto riguarda la Valle d'Aosta, le unità di personale ogni mille abitanti (16,4) sono al di sopra della media nazionale; se la media nazionale registra una diminuzione complessiva del personale, con tagli del 6,9% al personale medico e del 4,4% al personale infermieristico, in Valle d'Aosta invece aumenta complessivamente del 7,6%.
In particolare, prendendo come valore di riferimento 100, la Valle d’Aosta resta sopra la media nazionale relativamente a ogni categoria del personale: per l’area medica, l’indice nazionale è di 93, quello della Valle d’Aosta 105; per l’area infermieristica, l’indice nazionale è di 96, quello della Valle d’Aosta 111; per l’area sanitaria, l’indice nazionale è 94, quello della Valle d’Aosta 97; per l’area tecnico-professionale, l’indice nazionale è 91, quello della Valle d’Aosta 112; per la direzione e amministrazione, l’indice nazionale è 88, quello della Valle d’Aosta 104. Risulta quindi complessivamente un indice nazionale di 93 mentre quello della Valle d’Aosta è 108.
Per quanto riguarda l’età media del personale, nonostante sia aumentata rispetto al 2010, in Valle d’Aosta resta notevolmente più bassa della media nazionale, classificandosi in 174a posizione, con un’anzianità media di 48,73 anni.
Per quanto riguarda le assenze dal servizio, quelle per malattia sono mediamente 10,5 a livello nazionale, mentre 7,8 in Valle d’Aosta. Più alte, invece, le assenze dovute a maternità o alla legge 104/92: 7,5 giorni in media nel resto d’Italia, 9,6 in Valle d’Aosta. Il dato delle ferie è di 36,2 giorni a livello nazionale, di 33,8 in Valle d’Aosta.

Fonte: Nebo Ricerche PA