fbpx

I 13 associazioni di volontari del soccorso su 15 entrano in Anpas

Federazione Regionale dei Volontari del Soccorso della Valle d'Aosta, 27 anni dopo la sua nascita, diventa comitato regionale Anpas.

Domenica 19 maggio, alla presenza del presidente nazionale Anpas (Associazione nazionale pubbliche assistenze) Fabrizio Pregliasco, è stato modificato lo statuto vigente dall'Assemblea dei presidenti delle 13 Associazioni che fanno parte di Federazione e iscritte ad Anpas.
Spiega Paolo Ferrero, presidente dei volontari del soccorso della Valle d'Aosta: “Oggi è stato completato un percorso iniziato parecchi anni fa e che ha visto l'adesione di 13 odv su 15 ad Anpas. Il comitato serve proprio a rafforzare il concetto di Federazione. Questo è un valore aggiunto per quanto riguarda il volontariato e le risorse, che non sono facili da reperire. Con l' adesione alla rete Anpas avremo l'opportunità di invogliare ancora di più i giovani  a diventare volontari del soccorso”.
Per Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas nazionale: “Quello che è avvenuto per me è la realizzazione di un sogno e di un lavoro di vicinanza e di amicizia con i volontari della Valle d'Aosta, che esiste dal 2004. Ora anche i volontari della Valle d'Aosta entrano a far parte di una rete nazionale. Un aspetto questo rimarcato anche dalla nuova legge sulla riforma del terzo settore. Sono contento che adesso anche i volontari del soccorso della Valle d'Aosta entrino a far parte di questa rete nazionale per scambiarsi nuove pratiche, ma soprattutto questo permetterà loro di  essere cittadini attivi in questa nostra nazione. Rimane comunque l'indipendenza delle associazioni già radicate sul territorio, così come sono. Non ci sarà nessuno stravolgimento sotto quell'aspetto”.
A livello di cariche non cambia nulla. La modifica, che è stata effettuata domenica 19 maggio, riguarda solo quella statutaria. E il nuovo statuto stabilisce che: “Anpas Comitato Regionale-Federazione del Soccorso Vda e le sue associate si avvalgono in modo prevalente delle prestazioni dei volontari associati in conformità a quanto previsto dalla vigente legislazione”.
Per ora non cambierà nulla a livello di servizi in convenzione con l'Usl Valle d'Aosta.
Per le Associazioni che non hanno ancora aderito ad Anpas, il Comitato, all’unanimità, ha stabilito che garantirà il supporto amministrativo e gestionale alle due associazioni (Valpelline e Saint-Marcel) che non fanno parte di Anpas fino alla scadenza della convenzione con l’Usl della Valle d'Aosta, cioè fino al 31 dicembre 2019 e potranno aderire in qualsiasi momento al Xomitato regionale Anpas Valle d'Aosta, in modo da mantenere l’operatività a garanzia dei servizi per la comunità valdostana.
Durante la mattinata di domenica 19 maggio è stato approvato anche il bilancio consuntivo 2018 e preventivo  2019. Nel pomeriggio è stata convocata  l'Assemblea straordinaria inerente proprio alla modifica dello statuto vigente. Il notaio ha verificato il numero legale dei delegati e delegate presenti e ha dichiarato valida l'assemblea straordinaria. "Un momento storico importante quello di oggi per le nostre associazioni" sottolinea il presidente Ferrero.
In occasione dell'Assemblea, inoltre, il coordinatore Mauro Cometto è entrato nei dettagli dell'evento che si svolgerà dal 29 maggio al 2 giugno, a Châtillon: il XVII Meeting Anpas Valle d'Aosta. Per la prima volta, questo appuntamento, che radunerà volontari provenienti da tutta Italia, avrà luogo in Valle d'Aosta. Un modo anche questo per ufficializzare l'entrata in Anpas del neo comitato regionale.