fbpx
Scrivici su Whatsapp

3.500 kg di cibo alle fasce deboli dalle strutture chiuse dal coronavirus

Il Banco Alimentare della Valle d’Aosta, la Caritas diocesana di Aosta e l’Emporio Solidale Quotidiamo hanno ricevuto da albergatori, ristoratori, mense, scuole, aziende alimentari ed esercizi commerciali le eccedenze alimentari generate dalla chiusura degli esercizi per l'emergenza coroavirus.  Ad mercoledì 18 marzo 2020, sono stati raccolti e distribuiti 3.500 kg di beni alimentari che, diversamente, sarebbero andati sprecati. Di questi,…

  Paywall

Potrebbe interessarti:

© 2020 All rights reserved.