fbpx
Scrivici su Whatsapp

La microcomunità di Fénis rischia il collasso funzionale

Il sindaco di Comune di Fénis, Mattia Nicoletta, ha lanciato un appello tramite Facebook: servono volontari per continuare a erogare i servizi di base alla microcomunità.

«Faccio un appello ai miei compaesani, al personale sanitario in pensione residente sul territorio e un appello anche alle persone dei comuni limitrofi. Abbiamo bisogno di volontari all’interno della struttura per anziani di Fénis. Come avete appreso dagli organi di stampa, purtroppo la situazione all’interno della struttura è un po’ degenerata. Abbiamo molteplici casi positivi fra gli ospiti. Per fortuna, in questo momento sono tutti stabile quindi non sono loro a festare una grossa preoccupazione. La preoccupazione maggiore è data dal personale sanitario. Purtroppo più della metà degli operatori sono risultati essere positivi al coronavirus. Questo vuol dire che c’è bisogno oggi, per poter garantire una funzionalità all’interno della struttura, di forza lavoro. La struttura è in grado di reggere ancora due o tre giorni al massimo. Entro martedì 27 ottobre saremo al collasso più completo. Questo vorrebbe dire tagliare quei pochi servizi che ci sono già sul territorio. Questo sarebbe ledere la dignità delle persone che abbiamo voluto cercare di aiutare fino ad oggi. Proprio per questo chiedo la vostra disponibilità. Le mansioni che vi vengono richieste sarebbero quelle di dare una mano in cucina al cuoco, piuttosto che di lavare il pentolame e i piatti. Vi sarà chiesto di portare i vassoi con le pietanze all’interno del refettorio. Vi verrà chiesto di fare la pulizia all’interno della struttura. E vi verrà chiesto anche di portare i pasti direttamente al domicilio. Di modo che il personale sanitario possa continuare a occuparsi dei poveri nonnini che sono presenti all’interno della struttura.
Sarete dotati di un’assicurazione, sarete dotati di Dpi, sarete anche formati a mezzo di personale qualificato e vi verrà fatto anche un tampone all’ingresso della struttura, la prima volta che entrate. Questo tampone sarà poi ripetuto secondo una pianificazione che andremo a vedere
.
Non so dirvi quanto tempo durerà. Potrebbero essere i primi quindi giorni, venti giorni, un mese. So solo che abbiamo bisogno. per favore, dateci una mano».

Chi potesse rendersi disponibile deve contattare il sindaco al numero 339 1797608.

© 2020 All rights reserved.