fbpx
Scrivici su Whatsapp

Reti fognarie, anche la Valle d’Aosta nel mirino dell’Ue

Inquinamento atmosfericoLa prima causa riguarda l’inquinamento atmosferico e la mancata protezione dei cittadini dagli effetti del biossido di azoto (NO2). In particolare, la Commissione invita l’Italia a rispettare i valori limite convenuti sulla qualità dell’aria e ad adottare misure adeguate a ridurre i livelli di inquinamento in dieci agglomerati in cui risiedono circa sette milioni di persone.I valori limite di…

  Paywall

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2020 All rights reserved.